MIRKO CASADEI E LA SUA ORCHESTRA

MIRKO CASADEI E LA SUA ORCHESTRA

Pronipote di Secondo Casadei (lo Strauss della Romagna, autore di Romagna mia e di oltre 1000 brani e fondatore dell’orchestra Casadei nel 1928), e figlio del “re del liscio”, Raoul Casadei, Mirko respira musica fin dalla nascita. Fin dall’adolescenza collabora con il padre, prima come animatore sulla showboat “La Nave del Sole” e in seguito occupandosi dell’organizzazione e della produzione degli spettacoli dal vivo dell’Orchestra Spettacolo Casadei.

Mirko e Raoul Casadei nel famoso “testa a testa”
L’attrazione per il palcoscenico è forte e nel 2000 raccogliendo il testimone di papà Raoul, assume la direzione dell’orchestra trasformandola nella Mirko Casadei Beach Band. Mirko intraprende un’impresa difficile ma non impossibile: continuare ad interpretare e diffondere i grandi successi che dal 1928, anno di fondazione dell’Orchestra di Secondo Casadei, hanno fatto ballare e divertire 4 generazioni di italiani, miscelandoli a nuove produzioni, che attingono alle radici della musica folkloristica ma si avvicinano alle sonorità e al linguaggio del pop.

Fin dal suo esordio Mirko si fa portavoce di uno stile musicale ricco di contaminazioni, divertente, leggero e soprattutto ballabile: 100% festa è lo slogan ricorrente nei suoi spettacoli dal vivo che ancora oggi rappresentano la parte più importante della sua attività artistica. Le piazze, il contatto con il pubblico, la capacità di divertirsi facendo divertire sono il collante che lega novant’anni di storia dell’Orchestra Casadei.

Nel corso della sua carriera artistica Mirko vanta collaborazioni importanti: Kid Creole and The Coconuts, mito degli anni 80, trasforma la sua “Doccia Fredda” in “Cold Shower”; il gitano Mario Reyes – Gipsy King Family canta con lui “Poesia y Melodia”; con Dado, comico di Zelig, interpreta “Quanti amici su Facebook”; mentre dall’amicizia con Bengi del gruppo Ridillo, nascono diversi brani del disco “Do You Remambo?”. Indimenticabile la magnifica interpretazione live di Romagna Mia, la più popolare canzone di Secondo Casadei, di Gloria Gaynor alla manifestazione Balamondo, organizzata dai Casadei per celebrare il debutto di Mirko, nel cuore del “divertimentificio” romagnolo.

DADO

DADO

Intorno agli anni novanta raggiunge la notorietà nazionale con la trasmissione Maurizio Costanzo Show.[senza fonte] Di seguito lavora con il suo gruppo musicale Dado e le Pastine in brothers partecipando a programmi come Seven Show, Zelig, I raccomandati, Top of the Pops, I migliori anni e Made in Sud.

Nel 1995 pubblica l’album Vorrei. Con il gruppo si è esibito al Roma estate Foro Italico nel 1999 con La canzone più lunga al mondo con la durata di 25 ore e un minuto entrando nel guinness dei primati (record successivamente superato dai Folkabbestia).[senza fonte]

Nel 2000 ha partecipato a “Zelig: facciamo cabaret” e ha vinto il premio Massimo Troisi

Nel 2005 comincia la sua tournée con lo spettacolo Suono, canto recito e ballicchio nel quale canta pezzi originali e altre canzoni che sono delle mini-cover di grandi successi.

Nel 2006 partecipa a Sanremo contro Sanremo.

Il 21 marzo 2006 esce il suo primo CD con le sue brevi canzoni 3/4 della palazzina tua e Canzoni Cihuahua.

Nel 2008 porta in scena lo spettacolo Onesto ma non troppo dichiarando di aver scelto il teatro canzone come suo punto di riferimento.

Nel 2014 partecipa al programma comico Made in Sud su Rai Due.

Dal 2015 inizia la collaborazione con Servizio Pubblico di Michele Santoro su La7, in qualità di comico satirico. La collaborazione si estende anche sul web, con appuntamenti sul sito internet di Servizio Pubblico. Nel 2015, a Imola, si esibisce sul palco della convention annuale del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo.

Sempre nello stesso anno prende vita il suo progetto Canta la notizia su YouTube, che consiste nella messa in musica di alcune notizie di attualità in un’ottica molto vicina a quella del partito di Beppe Grillo. Il 28 agosto 2015 riceve minacce dal clan romano dei Casamonica[1] a causa di una sua parodia sul funerale del capo clan, Vittorio.

Dado a Campora San Giovanni il 16 agosto 2016
Nel marzo e aprile 2016 porta in scena lo spettacolo Menestrello mentre strillo dove oltre ai suoi sketch comici presenta sul palco tramite un proiettore anche alcuni suoi video del progetto Canta la notizia presenti su YouTube.[2]

Dal 2017 partecipa a Colorado.

Il 13 aprile 2019 viene aggredito dall’ex fidanzato della figlia. Il comico ha diffuso la notizia tramite una foto e un comunicato su la Repubblica.

MARCO LIGABUE

MARCO LIGABUE

Fratello di Luciano, ha iniziato la propria carriera nei primi anni ’90 con il gruppo Little Taver & His Crazy Alligators. Dal 1991 è impegnato con alcuni progetti relativi all’attività musicale del fratello, ossia il sito Ligachannel e il fan club Bar Mario.[1]

Nel 2001 ha fondato i Rio, gruppo in cui è stato attivo fino al giugno 2012 come chitarrista e autore, partecipando alla realizzazione di quattro album in studio.[1]

Nel 2013 ha iniziato la propria carriera solista. Il suo primo album Mare dentro è stato pubblicato proprio nel settembre 2013. L’album è stato registrato da Corrado Rustici in California ed è stato pubblicato anche con scopi benefici: parte dei proventi sono andati a C.R.I.[2]

Nel giugno 2015 ha pubblicato il suo secondo album da solista L.U.C.I – Le Uniche Cose Importanti. Anticipato dal singolo “Non è mai tardi”, l’album ha visto la collaborazione di Beppe Carletti, Paolo Belli, Antonella Lo Coco, e altri.[3]

Le canzoni di Marco sono fatte da testi schietti e diretti che l’hanno portato a ritirare, a fine luglio 2015, il prestigioso premio LUNEZIA “per la sua capacità di saper cantare con un linguaggio diretto, temi importanti della vita sociale italiana” come ha dichiarato lo stesso Stefano De Martino, patron del premio.

Il suo terzo album solista è Il mistero del DNA, uscito nel marzo 2017. Il disco è stato anticipato dal brano “Cuore onesto”, il cui videoclip è stato girato in Benin.[4]

Nel 2018 escono i singoli “Che bella parentesi” e “Quante vite hai”

Nel 2019 esce il singolo “Altalena”.

Il dare voce a tematiche importati sia nella musica che nelle scuole (come legalità e lotta contro le mafie), insieme ad una grande attitudine a coinvolgere il pubblico, lo ha portato ad essere uno dei cantautori più richiesti nelle piazze italiane con quasi 600 concerti all’attivo.

È testimonial ufficiale dell’associazione di volontariato dei City Angels, donatore e testimonial AVIS.

Negli anni ha collaborato con le associazioni “Pesciolino rosso”, “Buona Nascita Onlus” e “Peter Pan Onlus”

Terzino sinistro della Nazionale italiana cantanti.

Nella vita privata Marco è l’orgoglioso papà di Viola.

SIMPLY SINGER CHOIR

SIMPLY SINGER CHOIR

.Simply Singers Choir
ll coro gospel Simply Singers Choir nasce a Telese Terme (BN) nel 2004 guidato dal
M° Vincenzo Palma. Negli spettacoli il coro propone uno stile musicale che spazia dallo
spiritual al Gospel tradizionale, fino al musical e al jazz. Nel 2007 i SSC si costituiscono
associazione culturale e anno dopo anno sono sempre più presenti ad eventi regionali e
nazionali.
Formata da 10 elementi piu’ pianista.
Partecipano a numerosi concorsi nazionali aggiudicandosi i seguenti
riconoscimenti: Primo premio al Concorso per gruppi emergenti Pratilò 4 (Foiano di
Valfortore, 2008), Premio originalità al Mayfest Premio “Don Rua” (Caserta, 2009),
Premio della critica al concorso CammINNO giovani con il brano inedito “Let’s Walk
Togheter”, scritto dal maestro Graziano Leserri, direttore dei Wake Up Gospel Project.
Partecipano a workshop, rassegne e gospel experiences, quali: Afragospel Workshop
2010 guidati da CHERYL PORTER, Gospel Collection 2010 e 2011, Salerno Festival
2012, Gospel Connection 2012 sotto la guida di CLIVE BROWN, Pastor KEITH
MONCRIEF, Pastor RONALD IXAAC HUBBARD, RODNEY HUBBARD, DEREQUE
WITHOURS. Nel 2011 intraprendono la fortunata collaborazione con gli artisti
dell’associazione culturale GardArt di Desenzano del Garda portando in scena il recital
Ad ali spiegate.Nel 2012 portano nelle scuole il progetto GospeLAB: studenti a tu per tu con il gospel.Nel novembre 2013 collaborano all’album “Natale a modo mio” dell’artista casertano Sally Cangiano,col brano Again I say rejoice!.Nel 2014 registrano il cd Grateful, il loro primo cd frutto dei primi dieci anni di attività, lavoro che vede la collaborazione di musicisti ed artisti che da sempre hanno accompagnato il gruppoDa gennaio 2016 sono diretti dal M° Silvia Romano e nel maggio dello stesso anno si aggiudicano il primo premio del Concorso Premio Gospel “Don Rua”di Caserta

STUDIO LIVE BAND

STUDIO LIVE BAND

Band Romana, con un curriculum di tutto rispetto con tutti musicisti proveniente dai tour di Alex Britti, Gianna Nannini, Venditti e Bennato. Un prodotto fresco e innovativo, con una band con voce maschile e femminile che propongono un qualcosa di completamente nuovo rispetto al passato ovvero la capacità di riprodurre live brani disco, con medley anni 90 dei pezzi della dance più ballata al mondo per poi proseguire con il revival. Due ore di grande musica con 5 musicisti e due cantanti (uomo e donna).

Caratteristica della band è che riproducono tutti i brani dance degli anni 90 ballati in discoteca ma cantati dal vivo, una caratteristica che li rende unici nel loro repertorio.

Spettacolo tutto da ballare con i grandi successi italiani e della disco internazionale.